REGGIO: IN PIAZZA CONTRO IL BAVAGLIO

di Stefano Perri – Si è tenuto il 9 luglio, in contemporanea con lo sciopero nazionale promosso dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, il sit-in di protesta contro la famigerata legge bavaglio organizzato dai ragazzi del blog Free Lance Magazine. Un’iniziativa che nasce e si sviluppa sul web, prima con un appello lanciato dal blog che raccoglie da subito una cinquantina di adesioni, poi rimbalzando da un sito all’altro, attraverso i social network ed i forum, poi di nuovo sulle colonne di Free Lance Megazine, col risultato finale di portare in piazza a Reggio Calabria, di fronte alla Prefettura un cospicuo numero di cittadini che hanno deciso di opporsi al giro di vite sulle intercettazioni voluto dal Governo Berlusconi.

“Riteniamo fondamentale – dichiarano i giovani di Free Lance – reagire ad un disegno di legge che, se convertito, negherà ai giornalisti il dovere di informare, ai cittadini il diritto di essere informati e alla magistratura e alle forze dell’ordine la possibilità di utilizzare importanti strumenti d’indagine essenziali per lo svolgimento del loro lavoro”:

Determinazione, rabbia e tanta consapevolezza per un pomeriggio fatto di slogan e discorsi. Libertà, la parola d’ordine. Libertà di indagare  sui fatti per i magistrati e di raccontarli per i giornalisti. All’iniziativa, animata dalla presenza di tanti giovani e studenti, si sono visti rappresentanti del mondo politico (Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Italia dei Valori e il candidato a Sindaco Massimo Canale), sindacale (Cgil e Cisl) e dell’associazionismo (Centro Sociale Cartella, Legambiente, Combattivamente e ReggioNonTace). In piazza anche la poliedrica giornalista scrittrice reggina di nascita Adele Cambria che non si è sottratta dall’intervenire di fronte ai tanti giovani manifestanti.

“E’ una legge in giusta – ha detto a Strill.it Giulia Polito di Free Lance Megazine – perché limita la libertà di espressione, il diritto dei cittadini ad essere informati, il dovere dei giornalisti ad informare, oltre ad ostacolare il lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine. In una regione difficile come la Calabria il disegno di legge risulta ancora più deleterio”.

“Si tratta di un disegno di legge finalizzato ad imbavagliare i giornalisti! – gridano i ragazzi in piazza dal megafono – Si tenta di ostacolare la lotta alla criminalità, salvaguardando solo interessi particolari. Invitiamo tutti ancora una volta alla disobbedienza civile, a manifestare con responsabilità e consapevolezza”.

LEGGI L’ARTICOLO SU STRILL.IT —> http://www.strill.it/index.php?option=com_content&view=article&id=73144:reggio-in-piazza-contro-la-legge-bavaglio&catid=40:reggio&Itemid=86

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...