TRAVERSATA DELLO STRETTO A NUOTO PER PROMUOVERE LE DONAZIONI DI SANGUE

Quaranta donatori di sangue della Fidas (Federazione italiana associazioni donatori di sangue) sono partiti alle 10 dal litorale antistante Torre del Faro (Ganzirri – Messina), la punta piu’ settentrionale della Sicilia, e approdeti dopo un’ora sul litorale calabrese di Cannitello (Villa San Giovanni – Reggio Calabria). L’evento, giunto alla quarta edizione, e’ stato pensato “per sensibilizzare la cittadinanza alla donazione del sangue volontaria, gratuita, periodica nel mondo del nuoto e dello sport in generale, ma anche per fare opera di prevenzione ed educazione sanitaria”, ha spiegato una nota della Fidas. “La manifestazione e’ un mezzo per parlare anche in estate di donazione del sangue – ha spiegato Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale della Fidas – L’estate rappresenta, infatti, uno dei momenti piu’ critici nella raccolta del sangue. Quest’iniziativa, inoltre, e’ anche un modo per educare le persone ai corretti stili di vita. I donatori di sangue, con il loro stile sobrio e costantemente sotto controllo medico, possono essere additati come esempio di chi persegue uno stile di vita sano”. “Altro obiettivo che ci siamo prefissati con questa manifestazione e’ quello di avvicinare alla donazione del sangue i giovani – e’ intervenuto Roberto Bonasera, segretario organizzativo della Fidas – Coniugare donazione del sangue e sport ci permette di parlare positivamente a tutti i ragazzi e di avvicinarli al mondo della donazione, mondo che ha un grande bisogno di aprirsi alle nuove generazioni. Secondo un’indagine del Censis, infatti, per l’invecchiamento della popolazione il numero dei donatori di sangue e’ destinato a ridursi di un milione di unita’ entro i prossimi dieci anni, rischiando di mettere pericolo tutto il Sistema sanitario nazionale”, ricorda Bonasera. I nuotatori che parteciperanno alla traversata dello Stretto arrivano da Sicilia, Calabria, Campania, Lazio, Veneto e Piemonte. Il piu’ giovane ha 21 anni, il piu’ anziano 64. L’iniziativa e’ resa possibile grazie al supporto della Fidas Calabria e dalla Adspem Fidas di Reggio Calabria, oltre che dalla Lega navale italiana delegazione di Villa San Giovanni, dal Centro nuoto sub Villa e dalla A.S.D. Blu Team Villa San Giovanni. Un centinaio i volontari impegnati nell’impresa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...