REGGIO: LA PROVINCIA E L’ARCIGAY PER UN OSSERVATORIO CONTRO L’OMOFOBIA

arcigaydi Stefano Perri (da strill.it)- Un osservatorio contro la piaga sociale dell’omofobia è stato presentato stamane durante una conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Foti di Reggio Calabria. A firmare il protocollo di intesa tra la Provincia di Reggio Calabria e l’associazione Arcigay “I due Mari” di Reggio Calabria erano presenti il Segretario dell’Arcigay Giovanni Battista Gangemi, l’Assessore alle politiche sociali della Provincia Attilio Tucci e il consigliere provinciale Omar Minniti, promotore del progetto.
L’osservatorio è il culmine di un percorso sul tema dei diritti civili portato avanti dalla Provincia negli ultimi due anni. Già nel 2009 la Provincia aveva infatti pubblicato un bando di concessione per contributi economici sull’affitto della prima casa per giovani coppie, includendo tra i soggetti beneficiari anche coppie di fatto, senza alcuna distinzione tra etero ed omosessuali. Lo scorso anno invece, su proposta del Consigliere Minniti, l’Ente ha patrocinato e finanziato alcune importanti iniziative sociali promosse dall’Arcigay di Reggio Calabria.
L’Osservatorio presentato nella giornata di oggi nasce lo scorso mese di gennaio con un emendamento presentato da Rifondazione in fase di bilancio previsionale. Lo stesso emendamento è stato poi recepito dal Presidente Morabito e dalla sua Giunta e alcune settimane fa supportato economicamente grazie ad una variazione id bilancio.
Si tratta, come spiegano i promotori del progetto, di un’iniziativa che non ha precedenti in Italia. La Provincia di Reggio Calabria è infatti il primo Ente pubblico a dotarsi  di uno strumento importante come l’Osservatorio contro l’omofobia. Un progetto che ha lo scopo non solo di contrastae ogni forma di violenza omofobica ma anche quello di dare supporto legale, medico, psicologico e sindacale a tutti i soggetti che ne siano vittima.
“Anche se affiorano raramente sulla stampa – spiega il Consigliere Omar Minniti – il fenomeno dell’omofobia è ancora duro a morire. Non si tratta solamente di episodi di violenza fisica, ma soprattutto di pressioni di tipo psicologico e atti discrimatori. Capita spesso di assistere infatti ad episodi di bullismo nelle scuole di ogni ordine e grado ma anche di mobbing o azioni vessatorie in ambito lavorativo e professionale. E non sono poche le difficoltà che ancora oggi affrontano centinaia di giovani gay, lesbiche o bisessuali che fanno coming out e dichiarano le proprie scelte sessuali alla propria famiglia o agli amici. Di certo alcuni passi in avanti si sono fatti negli ultimi anni, grazie al grande lavoro dell’Arcigay ma anche alla sensibilità dimostrata dalla Provincia di Reggio”.
Un importante risultato dunque, quello raggiunto oggi dai rappresentanti della Provincia, nell’ottica di una comunità più civile e rispettosa dei diritti di tutti.
“Il percorso è ancora lungo – conclude Minniti – ma atti amministrativi come l’Osservatorio preparano il terreno per una crescita civile colletttiva dell’intero territorio”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...