REGGIO: CUMULO DI AMIANTO SBRICIOLATO SCARICATO IN AUTOSTRADA

amianto1di Stefano Perri (da http://www.strill.it) – E’ una situazione davvero scandalosa. Ormai da quasi 10 giorni questo cumulo di blocchi d’amianto giace su una piazzola di sosta dell’Autostrada A3 in direzione nord poco prima dello svincolo di Gallico (RC). I blocchi, evidentemente scaricati nella piazzola in maniera abusiva durante la notte, sono ormai completamente sbriciolati e rappresentano una minaccia gravissima per la salute degli automobilisti che ogni giorno ci passano d’avanti a migliaia e per i cittadini che abitano nelle immediate vicinanze dell’autostrada. Al passaggio di ogni autovettura le vibrazioni e lo spostamento d’aria sollevano le polveri letali spargendole per l’area circostante anche oltre il tracciato della rete autostradale. La piazzola si trova infatti all’altezza del deposito della società di spedizioni SDA in via Casa Savoia proprio al di sotto della sopraelevata dell’autostrada. Nei dintorni sono presenti diverse abitazioni e giardini dove si coltivano prodotti agricoli che prima o poi, immaginiamo, finiranno sulla tavola di qualche ignaro consumatore.
Il problema dello smaltimento dell’amianto è di sicuro una delle piaghe ambientali peggiori in Calabria. L’amianto, scientificamente conosciuto come asbesto, è uno dei più evidenti esempi di come molto spesso le ragioni economiche e la salute non vadano d’accordo. Quando venne scoperto infatti questo minerale vantava eccezionali caratteristiche fisiche a cominciare dalla refrattarietà  al fuoco e, soprattutto, un basso costo. E’ per questo che nel volgere di non molto tempo lo si è ritrovato un po’ dappertutto. Nell’edilizia, senz’altro, ma anche in applicazioni insospettabili. Per esempio, nei supporti sui quali sono avvolte le serpentine degli asciugacapelli, o persino nei sigari pregiati . Peccato però che la sua caratteristica principale, cioè la fibrosità, rappresenta una minaccia letale per l’uomo. Le fibre infatti, resistenti e piccolissime, nel momento in cui il materiale si sbriciola vengono facilmente inalate senza poter essere arrestate dalle ciglia che ricoprono l’epitelio delle vie aeree. Ed è scientificamente provato che l’esposizione a questo tipo di particelle provoca l’insorgere di una serie di terribili malattie tra le quali alcune letali come tumori e carcinomi polmonari.
Una minaccia dunque assolutamente reale ed incombente, che pende dai tetti di tante costruzioni disseminate su tutto il territorio calabrese. Una situazione assurda contro la quale si battono ormai da anni decine di associazioni e comitati di cittadini. Il problema è che lo smaltimento del materiale è molto costoso e spesso accade che gente senza scrupoli decida di liberarsene sotterrandolo o scaricandolo in maniera abusiva. Ma che blocchi d’amianto si trovino anche placidamente deposti sul ciglio di un’autostrada dove ogni giorno passano migliaia di persone è davvero troppo.
Mentre Ciucci invoca sicurezza sui cantieri dell’A3 ci viene da domandarci se siano realmente i cantieri ad essere in pericolo o se piuttosto il pericolo è per gli automobilisti e i cittadini che abitano nelle immediate vicinanze dell’autostrada.  Quanto tempo passerà ancora prima che qualcuno si decida a rimuovere quei blocchi mortali?
amianto2

REGGIO: IL TRATTO AUTOSTRADALE TRA IL PORTO E GALLICO CHIUSO ANCORA PER 10 GIORNI

La carreggiata nord tra gli svincoli di Reggio Porto e Gallico resterà chiusa ancora dieci giorni per consentire il completo ripristino del deflusso delle acque.  Il traffico viene deviato sulla carreggiata sud predisposta a doppio senso di circolazione

Questa mattina i tecnici dell’Anas e della Provincia di Reggio Calabria hanno effettuato un sopralluogo al km 439,100, all’altezza dello svincolo di Gallico, per le verifiche idrauliche del torrente Scalone e del subalveo Scaccioti, ostruiti dai detriti a seguito degli ultimi nubifragi nella zona.

Nel corso dell’incontro è stato deciso di avviare, nell’immediato, i lavori a valle del torrente Scalone, da parte della ditta incaricata dall’Amministrazione Provinciale. Anas provvederà a liberare dai detriti il subalveo Scaccioti e le opere idrauliche sottostanti  la sede autostradale.
Il completamento degli interventi è previsto tra circa dieci giorni, il tempo necessario per il completo ripristino del deflusso delle acque lungo il torrente Scalone e delle condizioni di sicurezza e transitabilità in autostrada. Continua a leggere

INCIDENTE STRADALE SULL’A3: MUORE UN BAMBINO

autostradaIncidente mortale al km 148,000 dell`autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, tra gli svincoli di Lauria sud e Laino Borgo in direzione sud. Un’auto, per cause ancora da accertare, si è ribaltata dopo aver effettuato un sorpasso, provocando il decesso di un minore e il ferimento lieve di altre 3 persone, che viaggiavano tutte a bordo dello stesso veicolo.
Si tratta di una famiglia di Gela che stava rientrando in Sicilia. Sul posto le squadre di pronto intervento Anas, Vigili del fuoco, Polizia stradale, un’ambulanza del 118 per gli immediati soccorsi. Sono in corso da parte della Polizia stradale gli accertamenti della dinamica. L`incidente, che si è verificato su un tratto autostradale a 2 corsie dove non sono presenti cantieri, nè restringimenti di carreggiata, ha provocato qualche disagio alla circolazione in direzione sud. Al momento si transita su una sola corsia per consentire gli accertamenti da parte della polizia stradale e la rimozione del mezzo incidentato.