MESSINA: IN SCENA L’ENERGIA POLIEDRICA DI CAPAREZZA

caparezzadi Stefano Perri (su http://www.strill.it)– Ha riscontrato un enorme successo di pubblico la tappa messinese del Tour Eretico di Michele Salvemini, in arte Caparezza. Sullo splendido scenario dello Stretto un concerto carico di energia e significato per il poliedrico artista di Molfetta.
Un’esibizione che sta a metà tra un concerto e una piece teatrale, con tanto di attori e oggetti di scena, per un pubblico messinese (e non solo) divertito e carico di entusiasmo. Caparezza coinvolge, dialoga, il pubblico lo segue e per più di due ore si instaura una particolare sintonia che porta gli spettatori quasi a diventare protagonisti sul palco in un ideale abbraccio di scena.

Il tour che ha toccato anche la città dello Stretto è programmato in vista della presentazione del nuovo album di Caparezza “Il sogno eretico”, prodotto dalla Universal e quinto per l’artista pugliese, anticipato con tutta una serie di video pubblicati sul suo canale ufficiale su YouTube.

La tappa di Messina, particolarmente apprezzata dal pubblico giovanile, è stata una come sempre accade per i concerti di Caparezza un vero e proprio tripudio di energia. Sul palco, tra i mille colori della scenografia, tra effetti speciali e rumori, gli “eretici” della band hanno dato il meglio presentando tutti i pezzi del nuovo album oltre ad alcuni apprezzatissimi singoli di successo che hanno costellato la carriera del giovane cantante di Molfetta.

Anche nella tappa messinese del suo tour Caparezza non nasconde il suo impegno sociale e il grande interesse che sempre ha dimostrato rispetto alla situazione politica italiana, soprattutto nei confronti della condizione giovanile. Non si risparmiano frecciatine al mondo politico, spesso disinteressata ai giovani. Nella parte finale del concerto spazio anche ad una rivendicazione che riguarda direttamente il territorio di Messina. Accolto da Caparezza sul palco uno dei rappresentanti del movimento NoPonte per un appello alla sicurezza del territorio Messinese a per la salvaguardia dell’ecosistema dello Stretto.

Musica, emozioni, colori. Caparezza diverte, ma fa riflettere. La sua musica è un invito alla ribellione, ad un’analisi critica e spietata dell’esistente. Anche il titolo dell’album “Il sogno eretico” è il modo per Caparezza di sperare di riuscire a vivere in un luogo in cui se si dichiara un pensiero laico e critico non si venga necessariamente incasellati in una determinata parte politica.

CONSUMI: TARIFFE ALLE STELLE NELL’ANNO DELLA CRISI

Tariffe alle stelle. Nel 2009, anno nel quale gli italiani hanno tirato la cinghia riducendo i consumi e nel quale i prezzi sono aumentati meno che negli ultimi cinquant’anni, i bilanci delle famiglie italiane comunque sono stati colpiti dall’aumento delle tariffe. “In controtendenza rispetto all’evoluzione dell’inflazione complessiva, i costi dei servizi pubblici hanno fornito al sistema impulsi inflazionistici di una certa rilevanza”. Lo evidenzia il ministero dell’Economia nella Relazione sulla situazione economica del Paese. Tra gli aumenti più consistenti quelli per le tariffe dell’acqua potabile (+5,9%) e dei rifiuti (+4,5%). Più cari anche i biglietti dei treni e dei traghetti.

Se in generale “nel 2009 l’inflazione è scesa ad un valore tra i più bassi – evidenzia il ministero dell’Economia – degli ultimi cinquant’anni”, le tariffe hanno viaggiato “in controtendenza”. I prezzi delle voci sottoposte a regolamentazione (tariffe energetiche escluse) “hanno infatti registrato fin dall’inizio dell’anno – si legge nella Relazione di via XX Settembre – una ripresa della dinamica di crescita, con tassi saliti da poco meno del 2% al 3,5% circa di fine 2009”. Continua a leggere