FRODE ALL’UE: IN CALABRIA ARRESTATI 5 IMPRENDITORI E SEQUESTRATI 700 MILIONI

I militari del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Catanzaro stanno eseguendo in varie regioni d’Italia un’operazione contro un’organizzazione criminale operante in Calabria e responsabile di aver frodato l’Unione Europea attraverso l’emissione e l’utilizzo di fatture false I militari hanno arrestato cinque imprenditori della piana di Gioia Tauro e sequestrato beni per settecento milioni. Sigilli, in particolare, a due strutture turistiche: il Feudo degli Ulivi, a Catanzaro, e l’Hotel Carlton a Pescara. I reati contestati vanno dall’associazione per delinquere finalizzata alla truffa per il conseguimento indebito di ingenti contributi pubblici, al riciclaggio, alla frode fiscale.

GUARDA LE FOTO DEI BENI SEQUESTRATI —> http://www.strill.it/index.php?option=com_content&view=article&id=75213:operazione-aristeo-le-foto-dei-beni-sequestrati&catid=40:reggio&Itemid=86

NDRANGHETA: SEQUESTRATI ALTRI 10 MILIONI DI EURO ALLA COSCA ALVARO

La Guardia di Finanza di ReggioCalabria, proseguendo l’operazione ”Matrioska” del 12 maggio scorso, ha sequestrato beni immobili (4 ville) per circa dieci milioni di euro, alla cosca Alvaro di Sinopoli (RC). I provvedimenti – emessi dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria su richiesta dalla locale Procura Distrettuale Antimafia – portano a 30 milioni il valore complessivo dei sequestri effettuati quest’anno nei confronti di esponenti della cosca e riguardano il nucleo familiare di Domenico Alvaro, membro dell’omonimo gruppo criminale, condannato, in primo grado, a tre anni di reclusione per aver favorito la latitanza del boss Carmine Alvaro, capo carismatico dell’omonimo consorteria della ‘ndrangheta. L’ingente patrimonio immobiliare, abilmente occultato in zone difficilmente accessibili e mai dichiarato al catasto, e’ stato individuato dai finanzieri attraverso il controllo del territorio anche con elicotteri. Continua a leggere