IN CALABRIA IL PROFESSOR PAUL CONNET, PROMOTORE DELLA STRATEGIA “RIFIUTI ZERO”

di Stefano Perri – E’ in corso di svolgimento proprio in questi giorni il ciclo di conferenze sull’ambiente tenute in Calabria dal Professor Paul Connet, docente emerito di chimica ambientale presso la St. Lawrence University dello stato di New York, promotore a livello mondiale della famosa strategia “Rifiuti Zero”.
Gli incontri sono stati organizzati dalla Rete per la Difesa del Territorio “Franco Nisticò”, in collaborazione con la Rete Nazionale Rifiuti Zero e con l’associazione Diritto al Futuro. L’obiettivo, come confermano gli stessi organizzatori, è quello di “denunciare le contraddizioni del sistema dei rifiuti e dei relativi cicli in Calabria, e lavorare alla formulazione di un modello alternativo” .
Gli appuntamenti in agenda, che si avvarranno delle relazioni dello studioso di fama internazionale, stanno coinvolgendo organizzato una serie di realtà sul territorio calabrese che in questi mesi hanno avuto a che fare con la spinosa tematica dei rifiuti ed in generale dell’inquinamento ambientale.
Il Dott. Paul Connett insegna chimica da 15 anni alla St Lawrence University a Canton, New York. Ha ottenuto la laurea in scienze naturali all’università di Cambridge ed il suo Ph.D. in chimica all’università di Dartmouth negli Stati Uniti. Negli ultimi 14 anni ha studiato le problematiche della gestione dei rifiuti, con un’attenzione particolare ai pericoli derivanti dall’incenerimento ed alle alternative di non combustione più sicure e più sostenibili. Ha partecipato a numerosi congressi internazionali sulla diossina e con il suo collega Tom Webster ha presentato sei documenti a questi simposi, che successivamente sono stati pubblicati in Chemosphere. Ha condotto 1500 presentazioni pubbliche su queste edizioni in 48 stati degli USA ed altri 40 paesi. Con la sua moglie Ellen pubblica il bollettino “Waste not” (Rifiuti zero) che è al suo dodicesimo anno di pubblicazione. Con Roger Bailey, professore di Belle Arti all’università St Lawrence, ha prodotto oltre 40 videotape sulla gestione dei rifiuti, sulla diossina e su altre situazioni ambientali.
Di certo il contributo del Professor Connet può rappresentare una base di discussione seria ed articolata sull’annoso problema dei rifiuti in Calabria. Una questione molto sentita dalla popolazione anzitutto perché va a inficiare non solo la salute dei territori, ma soprattutto quella delle persone.
Di seguito il calendario degli appuntamenti:
17 Gennaio ore 17 Lamezia Terme – Teatro Umberto
18 Gennaio ore 11 Vibo Valentia – Liceo Classico Morelli, via xxv aprile, 1
18 Gennaio ore 16,30 Vibo Marina – Auditorium “Giubileo 2000” Chiesa Parrocchiale, Via S.Anna.
18 Gennaio ore 19,30 San Calogero – Centro Socio culturale (ex SAUB) – via Jetsemani.
19 Gennaio ore 10,30 Rosarno – Liceo Scientifico “R. Piria”- via Modigliani, 5.
19 Gennaio ore 17,30 Rosarno – Auditorium Comunale – Via Umberto I
Maggiori informazioni su http://www.difendiamolacalabria.org

FRODE ALL’UE: IN CALABRIA ARRESTATI 5 IMPRENDITORI E SEQUESTRATI 700 MILIONI

I militari del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Catanzaro stanno eseguendo in varie regioni d’Italia un’operazione contro un’organizzazione criminale operante in Calabria e responsabile di aver frodato l’Unione Europea attraverso l’emissione e l’utilizzo di fatture false I militari hanno arrestato cinque imprenditori della piana di Gioia Tauro e sequestrato beni per settecento milioni. Sigilli, in particolare, a due strutture turistiche: il Feudo degli Ulivi, a Catanzaro, e l’Hotel Carlton a Pescara. I reati contestati vanno dall’associazione per delinquere finalizzata alla truffa per il conseguimento indebito di ingenti contributi pubblici, al riciclaggio, alla frode fiscale.

GUARDA LE FOTO DEI BENI SEQUESTRATI —> http://www.strill.it/index.php?option=com_content&view=article&id=75213:operazione-aristeo-le-foto-dei-beni-sequestrati&catid=40:reggio&Itemid=86

CALABRIA: MINACCIATA VICEPRESIDENTE GIUNTA REGIONALE ANTONELLA STASI

di Stefano Perri – Non si ferma l’escalation di intimidazioni in Calabria. Dopo il Presidente del Consiglio Regionale Talarico è di oggi pomeriggio la notizia delle minacce ricevute da Antonella Stasi. Un proiettile di pistola calibro 9, diretto al vicepresidente della Giunta regionale della Calabria, e’ stato infatti intercettato stamani al centro smistamento delle Poste di Catanzaro Lido. Lo ha reso noto, alla ripresa dei lavori del Consiglio regionale, il governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti che e’ stato informato poco prima dagli organi di Polizia. “E’ un altro episodio destabilizzante – ha detto Scopelliti – da parte di qualcuno che ritiene che questa classe dirigente dia fastidio”. Nell’esprimere solidarieta’ alla Stasi Scopelliti ha parlato di “stagione difficile, complesssa e di grandi cambiamenti. Questo tipo di reazione era prevedibile”.

TALARICO: “LA CALABRIA ONESTA NON DEVE GETTARE LA SPUGNA”

francotalarico4mag“Anche oggi sono nel mio ufficio a lavorare, continuo con l’impegno e la serenità di sempre”. All’indomani della notizia della lettera di minaccia con pallottole contro la sua persona e mentre si susseguono i messaggi di solidarietà, il Presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico, nel suo studio a Palazzo Campanella, commenta così l’ ennesimo atto intimidatorio scoperto nei giorni scorsi dalla Polizia. “Rinnovo la fiducia agli organi inquirenti, alle forze dell’ordine e alla magistratura, certo che con il loro lavoro faranno piena luce sulla vicenda. Purtroppo, come si sa, sono stato già oggetto in passato di ‘attenzioni’ – prosegue Talarico. “E questi fatti hanno creato tensioni, apprensioni e tanta preoccupazione in famiglia e a tutti i miei cari. Questi episodi, pur gravi e inquietanti, non mi hanno impedito però di svolgere la mia attività politica e istituzionale”. “I messaggi, anche affettuosi, di solidarietà e gli attestati di stima che mi stanno giungendo in queste ore da amici, politici di ogni schieramento, da figure istituzionali ma anche da semplici cittadini, costituiscono per me nuova linfa di impegno e di rigore. Nella pluralità e nell’ampiezza di queste dichiarazioni – aggiunge Talarico -, colgo la conferma che questo tipo di battaglie si combattono vittoriosamente se si è in tanti e uniti. Purtroppo in Calabria tanti amministratori pubblici, sindaci e politici, con frequenza a volte quotidiana sono bersagli di intimidazioni, ma la Calabria degli onesti non si deve arrendere e non deve gettare la spugna. Anche perciò, intendo spendermi e lavorare quotidianamente”. “Sarà così anche adesso che ignoti mi hanno indirizzato quest’ultima oscura minaccia a quattro mesi dalla mia elezione a Presidente dell’Assemblea regionale. Continuerò nel mio lavoro – conclude il Presidente del Consiglio regionale – dando priorità assoluta all’opposizione alle mafie, ai poteri occulti e a ogni forma di prevaricazione, per la legalità e la trasparenza. Tutto questo, sempre e comunque nella strada intrapresa del rinnovamento e del cambiamento di cui la Calabria ha urgente bisogno”.

CALABRIA: INTIMIDAZIONE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE TALARICO

Una lettera anonima, contenente 5 proiettili accompagnati da minacce di morte, e’ stata indirizzata al presidente del Consiglior egionale calabrese Francesco Talarico (Udc). La missiva e’ stata bloccata nel centro meccanografico di Lamezia Terme, dove Talarico risiede. Sull’episodio, riferito stamani da “il Quotidiano della Calabria” la Procura della repubblica di LameziaTerme ha aperto un’inchiesta.

NUOVI VOLI EAGLES AIRLAINES PER GLI AEROPORTI CALABRESI

Eagles airlaines colleghera’ gli aeroporti calabresi di Lamezia Terme (Catanzaro), Reggio e Crotone con Venezia, mentre sono allo studio voli per altre citta’ italiane e per destinazioni estere. La notizia e’ stata comunicata ai giornalisti questa mattina, durante una conferenza stampa alla quale hanno preso parte, tra gli altri, oltre al Presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, l’amministratore delegato della compagnia Mauro Calvano ed i presidenti delle societa’ di gestione degli scali. La novita’ riguarda l’istituzione di un volo trisettimanale per la citta’ lagunare da Lamezia Terme e da Reggio ed un collegamento settimanale da Crotone. Continua a leggere